Home       About       Recent works       Recent exhibitions       Contact   

Ugo Giletta

Ugo Giletta works consistently and almost exclusively with the human face.

 

Although these enigmatic figures are placed – silent, motionless and without a will of their own – in an empty, undefined space, although they suggest a certain timelessness and indifference to materiality, they nevertheless have an inner, hidden tension, a peculiar, latent energy that appears to dominate them. As if in an eternal state of waiting, they are present in a non-location, in an undefined emptiness, and at any moment an event of transformation could take place, a fundamental, dramatic alteration of status, a radical re-evaluation of their essence and their history. It is precisely this disquieting ambivalence that makes these figures so suggestive and interesting; it is this latent potentiality of a genuine story that makes them so important for us: They carry a message inside them, they have an important significance for the beholder; despite their indifferent, motionless materiality, despite their unbreakable silence, they suggest the capacity to convey something essential. Inherent in this enigmatic, tangible, suggestive silence is something ancient, archaic, barbaric, something that reminds us of important common experiences.

 

***

Ugo Giletta lavora quasi esclusivamente con il volto umano.

 

Nonostante queste forme enigmatiche siano immobili e quasi senza volontà nello spazio vuoto, indefinito, o forse per essere più esatti vi sono state collocate, nonostante esse suggeriscano una certa atemporalità e una reale indifferenza, mantengono non di meno una tensione interiore, nascosta, un’incredibile latente energia che esse sembrano poter controllare. Come in un eterno stato d’attesa sono in un non-luogo, in un vuoto indefinito, anche se da un momento all’altro può accadere una trasformazione, ovvero un drammatico, essenziale mutamento di status, un radicale rovesciamento del proprio essere e della propria storia. Esattamente questa inquietante ambivalenza rende queste figure così suggestive ed interessanti, esattamente questa potenzialità latente di una storia vera le rende importanti per noi: portano con sé un messaggio, hanno un fondamentale significato per l’osservatore, suggeriscono la loro capacità di poterci comunicare qualcosa di essenziale, nonostante la loro indifferente, immobile realtà, nonostante il loro impenetrabile silenzio. Questo enigmatico, reale, suggestivo silenzio ha in sé qualcosa d’antico, arcaico, barbarico, qualcosa che ricorda le grandi esperienze condivise.

  • short cv

    • AD ACQUA (2018/2019 Pinacoteca Accademia Albertina, Torino)
    • ART AND MISSION: George Wong 1952-2017 (2018/2019 Parkview Museum, Beijing)
    • The Artist's Voice (2018/2019 Parkview Museum, Beijing)
    • Uncertainties / Improbabilities (Sep 7th – Oct 27th 2018 Hopstreet Gallery, Brussels)
    • "viennaline" curated_by (Sep 14th – Oct 13th 2018 Galerie Mario Mauroner, Vienna)
    • VOLTO: (09.06.-19.07.2018 Galerie Martin Mertens, Berlin)
    • The Artist's Voice (2017/2018, Parkview Museum, Singapore)
    • Le Spine della Complessità. Arte e artisti tra globale e locale (2017, Museo Civico di Cuneo)
    • Intrigantes Incertitudes (2016, Museo d'arte moderna di Saint-Étienne)
    • Challenging beauty Insights of Italian Contemporary Art (2016, Parkview Green Museum, Pechino)
    • MOVING TALES Racconti in movimento (2016, Complesso Monumentale di San Francesco, Museo Civico di Cuneo)
    • Significanti Incertezze (2016 Galerie Placido, Parigi)
    • Lympha (2016, Civica Galleria d'Arte Contemporanea Filippo Scroppo, Torre pellice),
    • 40+1 Der zweite Teil (2015, Heike Curtze, Vienna),
    • Le naufrage (2015, Musée de la Corse di Corte, Corsica).
    • Identità in divenire, piccole storie di infinita alterità (2014, CeSAC Centro Sperimentale per le Arti Contemporanee, Filatoio Rosso di Caraglio)
    • Almanach cabinet de dessin (2014, Galerie Heike Curtze, Vienna)
    • Volti, (2013,Gallery 604, Busan, Corea del Sud)
    • Experience of Empathy (2013, Il Fondaco, Bra)
    • 54ª Biennale di Venezia, Anteprima (2011 Museo regionale di scienze naturali, Torino)
    • Cabinet des dessins (2011, Villa La Versiliana, Marina di Pietrasanta)
    • Promenade n.4 (2011, The Kogart Foundation, Budapest)
    • Immagini dell'abbandono (2011, Ex Ospedale Neuropsichiatrico di Racconigi)
    • Subversive Intensity of the Image (2011, Gallery 604, Busan, Corea del Sud)
    • Fragile lands of empathy (2009, Museo d'arte moderna di Saint-Étienne)
    • Fragile lands of empathy (2009, Accademia di Ungheria, Roma)
    • Collectors 1 (2009, Filatoio Rosso di Caraglio)
    • L'immagine come rivelazione (2009, LipanjePuntin artecontemporanea, Trieste)
    • Il volto dell'altro (LipanjePuntin artecontemporanea, Roma)
    • Che peccato tu non possa assistere a questa felicità (2007, Il Fondaco, Bra)
    • Risalto (2006, Castello di Camino, Casale Monferrato)
    • 20 Proposte XX (2005, Sala Bolaffi di Torino)
    • Genius Loci (2004, Castello Reale di Racconigi)
    • Una vetrina per la videoarte (2005, Archivio Storico Italgas di Torino)
    • Volti (2003, Galleria Il Prisma, Cuneo), La Via del sale (2003, Castello di Saliceto)
    • Finalisti premio internazionale Mastroianni (2003, San Filippo Neri, Torino)
    • L'immagine e la parola (2001, Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci, Prato).
  • BIBLIOGRAPHY

    • Giovanni Tesio, Piture Parolà, arte in poesia. Novara, Interlinea Edizioni, 2018 ISBN 9788868572204
    • Lorand Hegyi, Nico Orengo e Francesco Tomatis, Il Volto dell'Altro, Brescia, SHIN Production, 2009 ISBN 9788889005 42 2
    • Marco Meneguzzo, Le spine della complessità, arte e artisti tra globale e locale, Cuneo, Edizione Primalpe, 2017 ISBN 9788863872750
    • Lóránd Hegyi, Eugenio Viola, Intrigantes incertitudes, Lione, Fage Éditions, 2016 ISBN 9782849754085
    • Manuela Galliano, Moving Tales: video works from the La Gaia Collection, Milano, Mousse Publishing, 2016 ISBN 9788867492374
    • Lóránd Hegyi. Significant uncertainties. Torino, Hapax Editore, 2016 ISBN 9788888000787
    • Francesco Poli, Ivana Mulatero. Schermi delle mie brame.Torino, Prinp Editore, 2016 ISBN 9788897677390
    • Guido Curto, Enrica Pagella. Presepio, L'immagine della nativita' dal medioevo all'arte contemporanea. Torino, Edizioni Albertina Press, 2014 ISBN 9788890984891
    • Lóránd Hegyi, Approcci al sostanziale, la sovranità delle piccole narrazioni. Bra, Edizioni Il Fondaco, 2014
    • Roberto Baravalle, Giacomo Doglio, (Im)materiali. Cuneo, Edizioni Primalpe, 2014
    • Lóránd Hegyi. Experience of Empathy, accenni metaforici alla fragilità. Bra, Edizioni Il Fondaco, 2013
    • Gianfranco Schialvino, Il Gioco. Arte in Piemonte dal 900 a oggi, Bra, Edizione Cassa Risparmio di Bra, 2013
    • Lóránd Hegyi, Contemporary Art on Show, Milano, Silvana Editore, 2012 ISBN 9788823846135
    • Lóránd Hegyi, Giovanni Tesio. Immagini dell'abbandono. Torino, Hapax Editore, 2011 ISBN 9788888000459
    • Nico Orengo. Il salto dell'acciuga. Torino, Giulio Einaudi Editore, 1997 - 2003 ISBN 9788806164614
    • Lóránd Hegiy. Three artists of European. Busan (Corea del Sud), Edizione Gallery 604, 2011 ISBN 9788994726083
    • Guido Curto. La via del sale, omaggio a Nico Orengo, Bra, Il Fondaco Edizioni, 2011 ISBN 8890054484
    • Vittorio Sgarbi. Lo stato dell’Arte. Milano, Edizioni Skira, 2011 ISBN 9788857213743
    • Catalogo dell’Arte Moderna n. 46, segnalazione di Lea Mattarella, Milano, Cairo Publishing, 2011 ISBN 9788860523211
    • Lóránd Hegiy. Fragile, Terres d'empathie. Milano, Edizioni Skira, 2009 ISBN 9788857202549
    • Paola Ballesi. Adriatica. Civitanova Marche, Edizioni Galleria Per Mari e Monti, 2010
    • Nico Orengo. Il giocattolaio di Anversa, collana “La favola dell’arte”. Torino, Hopefulmonster Editore, 2002 ISBN 9788877571397
    • Andrea Busto. Collectors 1, Collezione La Gaia. Caraglio, Edizioni Marcovaldo, 2007 ISBN 8888597271
    • Nico Orengo, Norma Mangione. La bicicletta di Jarry, Torino, Edizione Giampiero Biasutti, 2005
    • Guido Curto, Gian Alberto Farinella. 20 Proposte XX. Torino, Edizioni Regione Piemonte, 2005
    • Silvana Peira, Nico Orengo. 9 artisti lungo la via del sale. Bra, Il Fondaco Edizioni, 2002 ISBN 8890054250
    • Sara Abram, Roberto Baravalle, Victor De Circasia, Guido Curto, Giovanni Tesio, Nico Orengo. Volti, Cuneo, Edizioni il Prisma, 2001
    • Nico Orengo, Giuseppe Misuraca. Arte in natura. Torino, Regione Piemonte, 1999 ISBN 8886041233
    • Lucio Cabutti e Enzo De Paoli. La scena muta. Novara, Interlinea edizioni, 1994 ISBN 8886121466
    • Lucio Cabutti, Enzo De Paoli. La realtà replicata. Borgomanero, Edizioni Fondazione Marazza, 1993
    • Lucio Cabutti. Fantastica automazione, Borgomanero, Edizioni Fondazione Marazza, 1993
  • Books of art

    • Per Cesare Pavese, Poesia di Nico Orengo, acquerelli di Ugo Giletta. Stampato in 33 copie, edizione 7359. Luglio 2008. Edizioni Pulcinoelefante, Osnago (Milano)
    • Perché, Poesia di Alda Merini, acquerello di Ugo Giletta. Stampato in 33 copie, edizione 7247. Aprile 2008. Edizioni Pulcinoelefante, Osnago (Milano)
    • Incontro, Poesia di Giovanni Tesio, acquerelli di Ugo Giletta. Stampato in 43 copie, edizione 6993. Edizioni Pulcinoelefante, Osnago, (Milano)
    • Omaggio a G, B. Bodoni, Poesia di Nico Orengo, acquerelli di Ugo Giletta, Stampato in 43 copie, edizione 6679. Novembre 2006. Edizioni Pulcinoelefante, Osnago, (Milano)
    • Paesaggio, Ugo Giletta, Acquatinta, una matrice di zinco mm. 255 x 325, stampata a mano con torchio a stella su carta in tondo Hahnemühle di Dassel in centodieci esemplari, firmati e contrassegnati dall’artista da 1 a 80 in numeri arabi e da I a XXX in numeri romani. Esistono inoltre alcune prove di stampa numerate ed acquerellate a mano dall’artista. Dopo la tiratura le lastre sono state punzonate. Franco Masoero stampatore in Torino, novembre 2004.
    • Tracce, tre poesie inedite di Alda Merini, tre acquerelli, una tempera e un disegno di Ugo Giletta. Stampato in 35 esemplari numerati da 1/35 a 35/35 e 20 in numeri romani numerati da I/XX a XX/XX più una prova d’artista. Tutti gli esemplari firmati dagli autori. Dimensioni in cm: 28x38,5x4,7. Novembre 2002. Edizioni Canopo, Prato.
    • Sogno e Realtà SMENS, semestrale di Nuova Xilografia, Rivarolo Canavese, (Torino)
    • Il Volto, Poesia di Alda Merini, acquerelli di Ugo Giletta. Stampato in 33 copie, edizione 3748. Giugno 2000. Edizioni Pulcinoelefante, Osnago, (Milano)
    • l’Orata, la Triglia, l’Acciuga, 3 filastrocche di Nico Orengo, acquerelli di Ugo Giletta. Stampato in 43 copie, edizione 3772. Giugno 2000. Edizioni Pulcinoelefante, Osnago, (Milano)
    • Artisti al muro, Manifesti per il 25 aprile 2000, 99 cartelle numerate e firmate, Edizione Spazioarte, Saluzzo (Cuneo)
    • Biblioteca Luisia, Vigone (Torino), Ugo Giletta e Gilberto Zorio, cartella di incisioni originali firmati e contrassegnate dagli artisti da 1 a 80 in numeri arabi e da I a XXX in numeri romani.
  • Monographic publications

    • Identità in divenire, piccole storie di infinita alterità, con un testo di Ivana Mulatero e una intervista a Ugo Giletta di Massimo Tantardini, Caraglio, Edizioni Marcovaldo, 2014 ISBN 9788888597423
    • Immagini dell'abbandono, con testi di Lóránd Hegyi, Giovanni Tesio. Torino, Hapax Editore, 2011 ISBN 9788888000459
    • Il Volto dell'Altro, con testi di Lorand Hegyi, Nico Orengo, Francesco Tomatis. Brescia, SHIN Production, 2009 ISBN 9788889005 42 2
    • Che peccato tu non possa assistere a questa felicità, con testi di Francesco Poli, Nico Orengo, Giovanni Tesio. Bra, Il Fondaco Edizioni, 2007
    • Volti, con testi di Sara Abram, Roberto Baravalle, Victor De Circasia, Guido Curto, Giovanni Tesio, Nico Orengo. Cuneo, Edizioni il Prisma, 2001
    • Proposte IX, testo di Lucio Cabutti, Torino, Edizioni Regione Piemonte, 1993
    • Il colore della forma, testo di Gerardo Pintus, Cuneo, Quadreria d'arte contemporanea,1989

     

Loading...